sparrows-806166_1280

7 qualità di leader che possedi ma di cui non sai Cosa ci vuole per essere un grande leader?

All’epoca, l’ordine di nascita e status socio-economico sono stati considerati potenti determinanti per chi vorrebbe fare carriera.

Ultimamente, però, l’attenzione si è spostata verso le qualità personali.

Guida di visione, passione e integrità sono ben note caratteristiche di leadership. Ma ci sono caratteristiche di leadership meno noti, – in effetti, alcuni storicamente sono state percepite come deboli.

Questi tratti nascosti possono essere sviluppati e nutriti per aiutare ulteriormente la vostra carriera e il vostro ruolo di leader, al lavoro, nella propria comunità, o nella vita in generale.

Vedete se abbiate alcune o tutte queste qualità personali che prestano bene alla leadership:

1. Empatia

L’empatia è la capacità di comprendere e condividere i sentimenti di un altro. Questo è incredibilmente importante in qualsiasi ambiente di lavoro e consente di gestire i conflitti e le relazioni. Tuttavia, è diventato ancora più importante in quanto le imprese competono per comprendere meglio le esigenze dei propri clienti. La gente non vuole essere analizzata e commercializzata – vuole che le marche capiscano cio` di cui la gente vuole e ha bisogno. Leader empatici funzionano meglio all’interno della società, ma possono anche utilizzare questa caratteristica per dar energia al business. (altro…)

Continua a leggere

knight-54197_1280

5 Fatti che probabilmente non sapevate del Medioevo

Nonostante il fatto che il suo secondo nome, “Tempi medievali,” è errato più spesso che sia stato digitato correttamente, il Medioevo è ancora studiato abitualmente e con riverenza in tutto il mondo – almeno nelle parti del mondo, che si affacciano ad ovest. Naturalmente, dato che essi rappresentano circa 1.000 anni di cronaca collettiva dell’uomo, probabilmente meritano una buona quota di affetto, quindi cominciamo ad amarli qui, con cinque fatti – o, almeno, forti concetti – che, probabilmente, non abbiate saputo del periodo di sopraccennato.

1. Il Medioevo Tecnicamente non si trovano nel “Medio”

La maggior parte degli storici contano 5 ° secolo attraverso il 15 ° secolo come il lasso di tempo ufficiale, ora che siamo sopravvissuti “Y2K” e arrivati al 2015, l’anno del nostro Signore, il periodo di tempo tecnicamente è possibile solo rivendicare il titolo di “Quasi Medioevo”. Ma, allora, visto che la maggior parte delle persone non vivono fino a 100, neanche i loro anni di mezza età costituiscono una valutazione precisa. (altro…)

Continua a leggere

soap-601239_1280

Fare Sapone

Molte persone preferiscono avere prodotti organici naturali a casa; una delle cose che sono disponibili per i prodotti fatti in casa è il sapone, tra le molte altre cose, come shampoo, lozioni, e altri. Per farlo è possibile utilizzare un corredo o farlo da zero. Per farlo da zero è possibile provare diverse ricette, cercando ingredienti diversi per trovare la migliore che ti piace. Ci sono molte varianti che si possono fare con erbe diverse, oli, diversi processi di fabbricazione del sapone. È possibile cercare le ricette e improvvisare.

Ci sono tre varianti di preparazione di sapone, come processo a freddo, in cui la reazione avviene alla temperatura dell’ambiente, processo a caldo con la reazione vicino al punto di ebollizione, e il processo, in cui i reagenti vengono bolliti almeno una volta completamente. Gli hobbisti e altri casalinghe su piccola quantita` di sapone di solito scelgono il metodo di processo a freddo. Anche il processo a caldo è ampiamente utilizzato. Sono considerati come i più semplici.

Una delle ricette di base la produzione di sapone è costituita da ingredienti come l’acqua, soda caustica e oli. Si possono acquistare presso il vostro negozio di alimentari o di artigianato locale. Alcali e acqua non si combinano facilmente. Prima devono essere di temperature simili. E dopo il raffreddamento stanno aggiunti agli oli. Ogni olio richiede diverse quantità di lisciva di trasformare l’olio in sapone.

Alcali è una sostanza chimica pericolosa, quindi è meglio usare precauzioni di sicurezza, come i guanti di gomma e occhiali per proteggervi dai fumi. Prima di iniziare il processo di produzione di sapone vi consigliamo di leggere le istruzioni di sicurezza che vengono in scatola di lisciva. Si dovrebbe essere attenti a non lasciare alcuna lisciva sulla vostra pelle, altrimenti c’è rischio di bruciatura. Anche il posto di lavoro per il vostro laboratorio di sapone dovrebbe essere in una zona ben ventilata o all’aperto.

Fare il sapone con il metodo di processo a freddo avrete bisogno di una scala, siccome gli ingredienti devono essere di peso esatto. Prendete 900 ml di acqua e versatela in una ciotola di vetro o pentola grande di acciao inossidabile. Dopo con la scala per misurate 340 g di soda e lentamente aggiungetelo all’acqua, mescolando delicatamente fino liscivia è completamente sciolta. Assicuratevi di aver aggiunto lisciva in acqua e non il contrario. E quando si mescolano insieme tenete la testa a distanza, perche` lisciva riscalda l;acqua a produce dei vapori. Dopo questo, impostate la miscela da parte per raffreddare.

Scaldare una grande pentola di acciaio inox e mescolare in essa 680 g di olio di cocco e 1 kg di grasso vegetale. Mescolare frequentemente fino a quando sono fuse. Dopo aggiungete 680 g di olio d’oliva. Quando tutti gli oli sono completamente fusi toglieteli dal fuoco.

Quando le due sostanze fatte raggiungono circa 37 gradi C aggiungete lentamente miscela lisciva agli oli. Mescolare con un cucchiaio resistente al calore (spatola o un cucchiaio di legno, non usare il metallo). O invece si può usare un bastone frullatore. Continuare a mescolare fino a vedere una traccia lasciata dal vostro cucchiaio. Che avrà circa 10-15 minuti.

Una volta che si verifica la traccia aggiungere 114 g di cannella o altro olio essenziale. Alcuni oli induriranno il sapone rapidamente così mescolare il meno possibile. Avanti versare la miscela nello stampo e coprire con teli o coperte. Lasciare coperto e fuori dall’aria per 24 ore mentre il processo di saponificazione dura.

Quando il sapone è impostato dopo 24 ore, tagliatelo a pezzi e conservateli su una mensola di essiccazione in un luogo fresco per 2-3 settimane prima dell’uso.

Continua a leggere

Pulire la vostra casa con scopa a vapore

Guida all’acquisto di scopa a vapore

Una lamentela che ho sentito da persone considerando l’acquisto di una scopa a vapore è che a volte tutte le specifiche e le caratteristiche che si possono trovare in recensioni sulle scope a vapore sono confuse. Sembra che ci sia una miriade di opzioni per quanto riguarda le opzioni, il prezzo e lo stile. Che può rendere difficile anche per il consumatore più economico per decidere esattamente ciò di che ha bisogno. Se questo è il vostro caso, allora non c’è da preoccuparsi. Oggi, sto per mostrarvi alcune cose che dovete sapere su mop vapore in modo da poter effettuare un acquisto istruito.

Versatilità

La prima cosa che dovete capire prima di acquistare una lavapavimenti a vapore è su quale tipo di piani intendete di utilizzarla. Alcune attrezzature sono progettate per essere utilizzate solo su pavimenti, mentre gli altri pulitori hanno un paio di opzioni. Se intendete solo fare piani con la vostra scopa, potete tagliare le opzioni a metà. In poche parole, se non avete bisogno di una tonnellata di caratteristiche, allora probabilmente sia meglio acquistare solo un modello di piano scopa lavapavimenti standard.

Dovreste anche prendere in considerazione le dimensioni della testa della scopa quando cercate una scopa a vapore. Ovviamente desiderate una testa di una misura giusta per il lavoro al cui la intendete di utilizzare. Se acquistate una scopa con una testa piccola, allora è necessario rendersi conto che ci vorrà più tempo per fare una sezione più ampia di piano. D’altra parte, se si acquista una scopa a vapore con una testa grande, quindi ci vorrà meno lavoro per completare una vasta area del piano, ma sarà più difficile per voi per adattarsi in piccoli angoli o fessure. Quindi bisogna fare in modo che si pesa il carico di lavoro contro la manovrabilità.

Considerate macchie

Se vi sembra sempre di finire con un sacco di macchie difficili sul piano, allora potete considerare l’acquisto di una scopa a vapore con una funzione di controllo variabile del vapore. Controllo vapore variabile consente di aumentare il rilascio del vapore su macchie veramente difficili. Ciò consente di pulire il pavimento su una impostazione inferiore e affrontare le macchie più profonde. Si tratta di una caratteristica preziosa da ottenere e solitamente si trova sulle migliore scope a vapore.

Portata

Un’altra cosa che si vorrà prendere in considerazione è la lunghezza del cavo di alimentazione della scopa a vapore. La lunghezza standard del cavo di alimentazione sulla maggior parte delle scope a vapore è di solito circa 8 metri. Vi consigliamo di acquistarne una con una lunghezza di almeno 6 metri per darvi la gamma che è necessaria per coprire un piano intero.

Ancora meglio, ora ci sono pulitori ricaricabili. Questa è una grande opzione per la maggior parte delle persone, perché gli permette di fare tutto il piano, senza preoccuparsi della posizione di prese.

Se considerate queste 3 opzioni mentre acquistate la vostra lavapavimenti a vapore, vi troverete con una pulitore che vi darà anni di servizio fidato.

Secondo stevehouse.it

Continua a leggere

hot-chocolate-122742_1280

Perché bere cioccolata calda può renderti piacevole?

Niente batte una compagnia buona, conversazione gradevole e una tazza calda di caca, o tutto mentre si sta raggomitolato indoors- in una sera invernale fredda ghiaccio. Il calore che trasuda dalla tazza, la conversazione e la compagnia fanno anche le situazioni più dure sembrare molto più facili e divertenti. Ma questo è solo me e la mia scelta personale – giusto? Si scopre che no! Sembra che scienza va d’accordo con me su questo punto – una semplice tazza di cacao può effettivamente fare vostre interazioni, impegni ed esperienze molto più calde.

Il segreto non è solo aggiungere un pizzico di marshmallow al cioccolato caldo o no (anche se alcuni lettori avrebbero protestato!). Se ti piace il tuo cacao con crema o senza, forte e denso o leggero e lattiginoso, la risposta si trova nella sua temperatura. Bevande calde creano reazioni più caldi, secondo uno studio condotto dalle universita` di Colorado e Yale.

Nello studio, i partecipanti sono stati invitati in gruppi di due per valutare una persona immaginaria su tratti di personalità. Sulla strada per la sala prove, ogni coppia è stata ricevuto nella sala e uno è stata consegnata una tazza di caffè caldo, mentre l’altre un caffè freddo ghiacciato. I ricercatori hanno sempre osservato che il partecipante in possesso di una tazza di caffè caldo tendeva a visualizzare il test soggetto come persona più calda, mentre il partecipante sorseggiando caffè freddo era stato più lento di ‘scaldare’ verso lui / lei. Hanno notato che era molto più facile per un partecipante di scegliere i tratti come affidabile, umano e amichevole con una tazza di caffè caldo che uno freddo nelle loro mani.

I risultati del test possono sembrare arbitrari per essere un punto autonomo di riferimento, ma all’interno del corpo più grande di lavoro che esplora il legame tra l’emozione e il tatto, i risultati appaiono come una sorpresa. Fin dalla età tenera, l’associazione tra il tatto e lo sviluppo emotivo è forte ed evidente – dopo tutto, li sentiamo tutti e due! Essere tattile è un aspetto essenziale dell’esperienza emotiva; considerare come riaffermare le vostre emozioni con gesti leggeri, leggeri colpi o abbracci pieni soffiato, o un gesto semplice, come tenere la mano di qualcuno può aiutare aprirsi emotivamente a voi, anche quando siete in difficoltà di farlo. La connessione tra il tatto e l’emozione è più di temperamento individuale, ed è di vitale importanza per l’esperienza umana.

È interessante notare che le norme sociali e le aspettative spesso stabiliscono limiti rigorosi sulla natura e la frequenza del tatto tra le persone nell’interazioni sconosciuti sociali o altre. Si spiegherebbe perché una cultura potrebbe trovare un altro troppo ‘freddo’ per il comfort, e quest’ultimo potrebbe pensare la prima come troppo ‘permalosamente emozionale’. In entrambi i casi sembra che il tatto è altamente favorevole al legame sociale, dando il nostro corpo un ricordo tangibile per ancorare una sensazione o esperienza.

Ma tornando alla mia gloriosa tazza di cioccolata calda, non c’è modo più semplice e più sicuro per riscaldare ad un’altra persona che a sorseggiarne una. Una bevanda calda rende alcuni episodi molto più caldi – mia nonna mi ha sempre detto che non ha la scienza rimorchio.

Continua a leggere

zombie-667137_1280

Ma Zombie esistono veramente?

Anche se la maggior parte delle persone credono che gli zombie sono creature fittizi e l’idea di loro esistenza sembra divertente, ci sono alcune prove storiche e contemporanee secondo quali gli zombie potrebbero esistere o che sono in mezzo a noi anche ora.

Probabilmente il modo migliore per capire l’intero concetto di zombie è quello di imparare qualcosa in più su Voodoo – una tradizione / religione in cui gli zombie occupano un posto significativo. Voodoo è in realtà un mix interessante di cattolicesimo e fede indigene dell’Africa occidentale. Voodoo è praticata ancora oggi in alcuni paesi dell’America centrale, come Cuba, Trinidad e Tobago e Haiti. Ce ne sono tanti registrati di coloro che credono nel Voodoo sono in Brasile e negli Stati Uniti. Si ritiene che il termine “zombie” deriva dalla lingua dell’Angola. “Nzambi” significa “lo spirito di una persona morta” nella lingua parlata da un popolo angolano – Bakongo.

Avete probabilmente visto alcuni riti voodoo attraverso alcuni film e le bambole voodoo utilizzati in tali rituali. Tuttavia sacerdoti voodoo usano anche alcune miscele di erbe e di parti di corpi, ossa e capelli di vari animali. Ma una cosa è molto interessante quando si tratta di zombie – questi sacerdoti voodoo anche producono una sostanza chiamata coupé poudre che a loro parere può trasformare una persona normale in uno zombie.

Queste affermazioni sono state sempre un sacco di attenzione nel mondo scientifico nei primi anni del 20 ° secolo. Un professore dell’universita` di Columbia nel 1930 ha visitato un ospedale ad Haiti. Tuttavia, quasi tutti questi studi hanno dimostrato che i pazienti che avevano sintomi simili a zombie sono stati effettivamente affetti da qualche tipo di malattie o veleni che stanno danneggiando alcune parti del corpo umano che si traduce in incapacità di parlare e di esprimere il libero arbitrio.

Nel 1982 il etno-botanico Wade Davis alla Harvard University è riuscito a ottenere all’interno delle società segrete di Haiti ed esaminare la polvere bianca di zombie più da vicino. Sacerdoti voodoo utizzavano tutti i tipi di erbe per preparare coupé poudre ma ci sono alcune cose che fanno il nucleo di questa sostanza:

  • una piccola rana endemica che si possono trovare solo su Haiti,
  • un verme velenoso,
  • rana neurotossica americano
  • uno dei pesci più velenosi al mondo – pesce palla
  • in polvere prodotto da parti bruciate di esseri umani morti.

La sostanza più potente è il veleno di pesce conosciuto come tetrodotossina.

È questo veleno che produce lo zombie-effetto in alcune persone e probabilmente la migliore spiegazione per il fenomeno di morti viventi. Solo piccole quantità di questa forte tossina provoca intorpidimento, formicolio e una piacevole sensazione di galleggiamento, accompagnata da una leggera euforia. Se una maggiore quantità di esso entra nel corpo può causare problemi respiratori e portare alla morte. Ci vogliono solo pochi minuti che ci si accada. Se viene utilizzato il dosaggio giusto (quantità non molto elevata, ma nemmeno piccola) di tetrodotossina a vittima sara`l viva e cosciente ma in uno stato del tutto insensibile, senza la capacità di comunicare. La vittima malapena riesce a respirare e la frequenza cardiaca scende rapidamente. Questa è una sorta di sacerdoti statali e voodoo vegetativo seppellire il corpo e dopo un periodo di tempo, scavare il corpo verso l’alto. Grazie ad un impianto psicoattivo chiamata datura la persona è ancora cosciente.

Come si può vedere zombificazione e zombie esistono, ma oggi questa tradizione è proibito ad Haiti.

Continua a leggere